domenica 23 ottobre 2011

In & out...fit! vol.1

Buonasera, care Amiche!
Torno a scriverVi dopo due settimane piene di molte cose, piacevoli o meno amene.
Ogni tanto alcuni eventi, a anche solo alcuni pensieri, mi costringono a uno stop per resettare e riorganizzare il mio tempo ed i miei programmi.
Questa domenica, stanca e pensierosa come sono, non ero dell'animo giusto per uscire e, quindi, per scattare delle foto.
Ho, pertanto, pensato di iniziare l'ennesima rubrica, idea tra quelle listate ultimamente e che intraprenderò, una dopo l'altra, nelle prossime settimane.
Trovo sempre proficuo, nel bene e nel male, girovagare più o meno a zonzo per il web, tra fashion blog e spazi che, invece, con la moda ben poco hanno a che fare, al fine di appuntare spunti e, più in gerenale, ispirazioni.
Potrebbe, perciò, tornarci utile individuare, di volta in volta, quelli che sono i must del periodo, quelli che non provengono dalle passerelle, dai diktat degli stilisti, ma dallo street style.
Ma attenzione!
Nella moda, come nella vita, non va preso nulla per oro colato...
Vi prego (Vi supplico, veramente!) di ponderare queli scelte seguire, di accoglierle secondo il Vostro stile, di filtrarle attraverso il Vostro gusto, di adattarle alla Vostra figura...
Ecco, quindi, le prime tendenze che ho notato spessissimo tra le istantanee colte qua e là.
Se mi conoscete, capirete quali appoggio e quali guardo con espressione a dir poco perplessa..!
Direttamente dallo stile di Alexa Chung, deliziosa modella e ispiratrice di moltissime mode, dotata di grazia e delicatezza, quest'anno vediamo imperversare i vestitini in stile "scolaretta", di quelli con il colletto arrotondato, molto corti e che, probabilmente, fino a prima della loro comparizione sulle riviste, avrebbero fatto storcere il naso alla maggior parte di coloro che oggi, invece, li osannano.
La loro linea è molto semplice, infantile, direi, e spesso li vediamo abbinati a delle stringate e all'immancabile borsa-cartella: il look "back to school" è uno dei must della stagione.
Gli anfibi "Dr.Martens sono, ormai da qualche anno, tornati a ruggire.
Questa calzatura, la cui storia è davvero avvincente, piena di ribalte e le cui origini risalgono agli anni '40, oltre a costituire un simbolo di diverse sottoculture, come punk, ska, grunge, metallari e altri, è un pezzo immancabile nel guardaroba dei giovani di tutto il mondo.
I colori o le fantasie di cui si riveste accomunano, in ogni caso, i gusti di tutti.
Personalmente, ne posseggo un paio che ha, ormai, quindici anni, e non mi dispiacerebbe affatto che questo passasse il testimone a una nuova coppia, consapevole che, comunque, le mie gemelline bordeaux mi hanno accompagnato in maniera indimenticabile attrevarso tempi ed avventure adolescenziali che ricorderò sempre.
Dorothy e le sue scarpette rosse scintillanti, oggi come oggi, sorriderebbero compiaciute di cotanta luccicante compagnia!
Un altro boom della stagione invernale che si avvicina sono le scarpe (decollete, tronchetti, brogues e vari) interamente cosparse di glitter.
Tra i modelli più famosi, ci sono, indubbiamente, quelli di Miu Miu, che hanno diviso le opinioni dei fashion addicted, essendo, oggettivamente, molto particolari.
Esse sembrano inseguire l'idea di opulenza di un mercato che risente della crisi mondiale e che non vuole fare smettere di sognare i consumatori o, per lo meno, quelli più facoltosi, visto che queste scarpe costano in media €300.
Se quest'interpretazione appare facile, non altrettanto immediate sono le soluzioni di abbinamento per questi accessori tanto stravaganti, che stanno davvero facendo impazzire moltissime fashion blogger, impegnate ad azzeccare l'outfit più adatto per non cadere in un rovinoso quanto insidioso sgambetto.
Finalmente!
Finalmente, dicevo, si torna a stare al caldo!
Riecco, infatti, i pullover! Morbidi, caldi, a trecce, colorati, a fantasia... Basta che ci accuccino, magari con qualche taglia che ci faccia stare più comode e che, all'occorrenza, li trasformi in un mini abito!
Vi racconto un piccolo aneddoto...
Seguo blog come Face Hunter e The Sartorialist da diversi anni, probabilmente dal loro esordio.
Visti i look estremi, quanto quelli che, nella loro quotidianità, mostravano ugualmente una particolarità sconosciuta dalle nostre parti, una volta andata in Svezia e in Finlandia, ero convinta di incontrare ragazze che andassero in giro vestite con il solo pezzo di abbigliamento di sopra: beh, visti gli aggiornamenti che ritraevano fanciulle che indossavano soltanto pull e collant, pretendevo di costatare con i miei occhi questa realtà modaiola..!
Ammetto di aver incrociato un paio di volte giovani alle quali non c'era bisogno di chiedere di che colore avessero gli slip, ma il mito delle scorribande alla Bridget Jones (n.d.r: scena finale) è stato sfatato..!
Confesso di aver scoperto le Jeffrey Campbell soltanto due anni fa, sul blog "The blonde salad", vetrina sempre aggiornata degli ultimi trend e, in particolare, fui colpita da un paio di..."cosi", la cui zeppa era tempestata di borchie.
Pare che questo marchio non manchi un bersaglio, essendo ogni sua creazione un immancabile appuntamento per ogni fashion addicted.
Altra cosa è, invece, l'opportunità con cui esse vengano abbinate e indossate.
Già da più di un paio di stagioni, le Lita (n.d.r.:modello quassù esposto) hanno messo d'accordo ragazze di ogni parte del mondo ed assicurano, oltre alla possibilità di slogarsi una caviglia, di non passare inosservati.
Sono disponibili in diversi colori e, se non Vi aggrada questo disegno così imponente, potrete optare per le Foxy, certamente più leggere e gradevoli, anche se ugualmente caratterizzate da un'altitudine che, personalmente, mi terrorizza..!
Conosco questa cintura da quasi trent'anni: la possedeva mia Madre (oggi è gloriosamente mia!) negli anni '80 ed ho superato una dura gavetta pur di ottenerla.
Il mio unico rammarico, al momento della conquista, è stata la consapevolezza che quel lembo di pelle era trofeo di moltissime giovani, molte delle quali blogger, che la sfoderano con orgoglio, sfidandosi a suon di outfit.
Si tratta di un modello di Moschino, caratterizzato dalla firma che fascia in lettere di metallo la vita di chi lo indossa.
Sicuramente un accessorio capace di rendere particolare un abbinamento classico ma che, vista l'inflazione, rischia, ormai, di annoiare.
Se, molte volte, è un peccato coprire un look ben riuscito, con un capo spalla protagonista come la cappa (o la mantella) non ci dispiacerà rimanere in giro un po' di più, senza spogliarci di questo avvolgente articolo.
Già lo scorso inverno ho notato e immediatamente acciuffato questo genere di complementi.
E' certamente riconfermato il loro successo anche per la stagione più fredda che ci aspetta.
Si sposano con molti pezzi, dalle gonne ai pantaloni, ma restano ugualmente isidiosi per via delle proporzioni non facili da relazionare.
E allora, suvvia! Trasformiamoci senza troppi indugi in delle moderne Cappuccetto Rosso!
Ok. Io sono la prima a sbandierare il mio amore per gli animali. 
Adoro fino alla venerazione il mio gatto, Pallino, ma...ecco...non sono fanatica al punto da non riuscire ad uscire di casa senza portarmene dietro un pezzo..!
Ragazze, in questo caso, non posso celare un sorrisetto ironico nel renderVi partecipi di questa moda.
Ho notato, inspiegabilmente, come recentemente si stia diffondendo la mania di appendere una specie di coda di gatto alla borsa...
Ora, Lo sapete, io sono la prima ad avallare i gusti personali ed autentici di ognuno.
Ma non posso non dubitare di quelli che si risvegliano nelle coscenze delle fashion addicted più estreme in maniera sincronizzata!
Voglio dire... Lascio il beneficio del dubbio sulla buona fede, anzi, sul buon gusto delle donzelle che si accodano (uno dei miei giochi di parole che - ne sono certa - Vi mancava..!) nel seguire questa moda, ma mi chiedo come sia possibile che queste preferenze sorgano all'improvviso, concordemente...
E' ora, anche per un'anziana bacchettona (fashionisticamente parlando) come me, di andare a nanna e, certa di averVi dato materiale su cui riporre i Vostri sogni (ma, ahimè, temo anche incubi..!), Vi auguro di iniziare una splendida settimana, sperando di incontrarVi su questa pagina per chiaccherare dei pasticci di cui mi renderò, stavolta io, responsabile..!
Vi abbraccio, 
P.

nota: tutte le immagini riportate in questo post sono state tratte dal sito Lookbook.nu.

7 commenti:

  1. bell'articolo! la grande questione che hai sollevato, ossia "mi chiedo come sia possibile che queste preferenze sorgano all'improvviso, concordemente.." tormenta anche me!! mi immagino una blogger più influente di altre, o qualcuno che lavora nella moda, che iniziano a portare qualcosa (che siano le Lita o la coda di puzzola...) e via tutti a copiare!! ma questa è solo immaginazione mia!!
    (primo commento, ma anche -spero- il primo di una lunga serie!!)

    RispondiElimina
  2. tesoroooooooo la coda del gatto uahahhaha e quelle orribili LITA...io ho già capito cosa ti piace di queste cose e cosa no:D un bacione <3<3

    G.

    RispondiElimina
  3. Pippiiiii!!! Questo post mi piace da impazzire! Complimenti! Bravissima! Dunque riguardo alcuni capi non mi sono ancora fatta un'idea precisa ... O.o
    Ma riguardo alcuni decisamente sì, posso dire:
    - sì al look back to school!
    - no alle miu miu .. non riesco proprio a farmi piacere quelle scarpine!
    - un mega SI ai maxi maglioni che ci scalderanno anche quest'inverno!! :)
    - sì alla cintura MOSCHINO
    - e un grandissimo NO alla coda come accessorio O.O
    Riguardo il resto non ho ancora un'idea precisa, nel senso che a volte mi piacciono in alcuni outfit, altre volte no! Di certo con i capi non nominati, non è stato amore a prima vista!
    Bello, bello, bellissimo il tuo post!
    Taaanti Baci, Pippi!
    Giorgia *GorgeousG.*

    RispondiElimina
  4. Che carina questa rubrica! Non vedo l'ora di vedere come interpreterai le tendenze che ti piacciono :)
    (E' la prima volta che commento ma ti seguo da sempre su YouTube e qui sul blog)
    P.S. è possibile che la settimana scorsa ti abbia vista da Ikea a Catania?? Volevo salutarti ma ho preferito evitare l'effetto stalker! :D

    RispondiElimina
  5. @ 1Allub2: Ciao!!! Mi fa piacere che la trovi interessante, perchè è un modo per scoprire modi diversi di interpretare i trend e di riflettere su quanto si sia influenzabili... Vedremo cosa combino con i riadattamenti..!
    Grazie per la costanza (leggasi:"pazienza") che hai nel sopportarmi su blog e canale yt, sei carinissima!
    ...e...sì, ero sicuramente io all'Ikea (come sai, sto sistemando casuccia! Mi avrebbe fatto piacere salutarti, ma non per divismo, quanto perchè è bello parlare di persona con chi c'è dietro lo schiermo del pc e ascolta i miei deliri modaioli..! Un bacione

    @ GorgeousG: Ciao Bellaaaaaaaa!!! Posso dirti che proprio perchè con alcuni capi non c'è stato un amore a prima vista, ciò significa che non li assimili passivamente. Anche io do ad alcuni capi delle "chance", perchè quello che sta bene a una ragazza può non essere adatto al mio fisico o, in generale, non andare d'accordo con i miei gusti... Posso solo concordare che...nemmeno io concepisco la coda del gatto..!!! XD Un bacionissimo, ci sentiamo su fb! ; )

    @ Missgretola: Tesoro mio, sono troppo contenta di sentirti sempre più spesso sul blog e, in questo specifico caso, di avere il tuo supporto..! Mi sa che ci intendiamo al volo..! ; ) ...E vedrai i prossimi capitoli di questa rubrica..!!! Baci baci baci!!!

    @ SilviaKerKent: Mia cara, temo che le nostre immaginazioni siano molto vicine nel figurarsi cert meccanismi... La cosa che mi avvilisce è il fatto che, spesso, le scelte degli "dei" si fermino su pezzi davvero discutibili... Ma ciò che trovo ingiustificabile è come la fruizione di una forma d'arte come la moda sia così passiva e acritica... Dove finisce l'espressione della personalità? Detto questo, non contesto il fatto di "accorgersi" di un capo proprio grazie ai trend, ma certi articoli sono osannati solo perchè visti indosso a un vip o perchè firmatissimi... Spero di uscire indenne da queso vortice viziato! Un abbraccio e, spero, a presto! =)

    RispondiElimina
  6. Buongiorno carissima!
    Leggo solo ora questo post e devo dire che l'idea mi piace molto. Sono anche io vittima delle Lita, ma nella versione Foxy (per inciso identiche alle Dany di Jessica Simpson) delle quali mi pare di aver visto una mezza imitazione al Pull&Bear di Etnapolis, ma potrei sbagliarmi...
    Se posso aggiungere un altro must, questo e l'anno delle vezzosissime gonnelline nere con pizzo. Una vera benedizione per le amanti del goth/lolita, ma anche perfettamente spendibili per dare un tocco in più a look più sobri.
    Io ne ho 2 e sono state il mio pezzo forte per tutta l'estate. Tu che ne pensi? Ti piacciono?

    RispondiElimina
  7. Bellissimo post! Complimenti!
    Un bacio!
    www.welovefur.com

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Si è verificato un errore nel gadget