domenica 18 settembre 2011

Toh! Che combinazione!

Ciao Ragazze!
Eh no, non mi fermo nemmeno per il fine settimana..!
Più che altro, approfitto del fatto che le lezioni non siano ancora iniziate (gli appuntamenti con l'apprendimento partiranno a fine ottobre) per rinfrescare le pagine di questo spazio con una scadenza quasi giornaliera: ben presto il calendario si infittirà di impegni di studio, lavoro e quant'altro, per cui potrò "stupirVi" un po' meno...
Tirando le somme: resistete ancora un mesetto e poi potrete tirare un sospiro di sollievo..!
Iniziamo immediatamente con l'affrontare il titolo del post di oggi, perchè questa comunissima esclamazione rappresenta il nodo centrale attorno al quale vorrei sviluppare una piccola riflessione...
No. "Una riflessione" suona noioso...
Diciamo che si tratta di una piccola notazione.
Uhm... Ancora pesante come termine...
"Osservazione"..? Sì, va già meglio, ma sembra richiedere serietà...
Ok. Ci sono. Ho trovato come attirarVi nella tana del lupo.
Facciamo un po' di pettegolezzo!
Eh, lo sapevo..!

Qualche giorno fa mi trovavo a pensare (dovrò pur passare il tempo, tra un outfit e l'altro, no?!) e a realizzare come mi sia sempre sentita diversa per il mio modo di vestire.
Non starò qui a raccontarVi la versione moderna e paillettata della "piccola fiammiferaia", o a cantare una cover del tipo "se sei vestito strano, ti tirano le pietre", ma, indubbiamente, ho faticato molto per smettere di vergognarmi dei miei gusti e di come venissero additato da amici, conoscenti e sconosciuti.
Tenete duro, sto riassumendo il più possibile.
L'altra sera - Vi dicevo - ero un po' giù perchè, sfogliando pagine e pagine di fashion, mi trovavo a pensare:"Ma come si fa a non vedere che ormai la maggior parte delle persone sembrano vestiariamente fotocopiate!? Sono io a sbagliare?!".
Ci tengo a precisare che, in que... (ciao a tutte! chiedo scusa per l'interruzione ma DEVO portarla via da qui! giuro di restituirela dopo cena!*) ... (*ok, a scriverVi, un paio di ore fa, era mia "moglie": sono appena tornata dalla mia prima volta al ristorante giapponese! ora possiamo continuare!) ... ste mie affermazioni, non v'è alcuna traccia di disapprovazione nei riguardi di questo o quello stile, di questo o quel look, di questa o quella interprete: mi limito espressamente a notare, con sincera perplessità, come sia raro scovare un angolo di personalità e originalità nel modo di intendere la moda...
Non faccio classifiche di gradimento, non preferisco una tendenza a un'altra: ogni "filone" ha pari dignità; ma è, oggigiorno, contaminato da un appiattimento stilistico. Molto, molto spesso. A mio parere, ovviamente.
Vi riporto parte di quanto esprimevo (riporto esclusivamente spezzoni dei messaggi inviati da me), via corrispondenza facebookiana, a una ragazza con la quale ho recentemente avuto il piacere di conversare:
"...non ci sono racconti... Credo che si dovrebbe puntare molto sul contenuto verbale, oltre a quello fotografico, perchè è quello che ti fa conoscere, apprezzare (se del caso) e crea un legame con le persone... Sai, io sono molto dura con quanto si vede in giro, nella moda in generale, quanto nel fenomeno massivo dei fashion blog: credo che le ragazze che creano un angolo per raccontare il proprio stile dovrebbero averlo uno stile!" ... "Ci sono delle combinazioni che sono onnipresenti: shorts in jeans+maxi t-shirt+biker boots, leggins+camicione+cardigan+ballerine,gonnellina a vita alta+camicia+giacca da uomo+zeppe... Va bene una, due, tre volte... Ma se sfogli lookbook, non c'è quasi nessun outfit che esca da queste soluzioni! Ovviamente, non trascuro il valore di una bella foto, di un bel volto o di un fisico notevole, ma così si sconfina in un ambito diverso" ... "Critico in maniera oggettiva e disinteressata (secondo i miei gusti,canoni e principi, ovviamente) la blogger più nota, come quella più sconosciuta. Grido al miracolo dell'outfit strepitoso sia nel primo che nell'altro caso; così come assumo un'espressione a dir poco perplessa se l'una o l'altra combinano un pastrocchio poco realisticamente indossabile.".
Vabbè, tante belle parole che, probabilmente, Vi starete chiedendo dove vogliano condurci...
E' presto detto.
Io sfrutto gli stessi capi (da intendere come genere, non nello specifico, ovviamente!) da quando ho avuto una coscienza fashion, verso i tre anni e mezzo: comprenderete come mi lasci basita l'altalena dei gusti comuni, che un tempo disdegnavano certi capi o certe caratteristiche sartoriali, mentre ora osannano gli stessi.
Io ho sempre adorato le gonnelline svolazzanti, le giacche da uomo, le stringate, le giacche di pelle, i trench, i baschi, i borsalino, i quadri, le righe, le converse, le maxi t-shirt, i leggings (dicasi "fuseaux"), le Dr.Martens, le tracolle, la vita alta, le cintura altezza vita... Insomma tutto ciò che "va" ora. E molto altro ancora.
Perchè seguo esclusivamente il mio gusto personale, che contempla una gamma estremamente eterogenea di stili.
Diciamo che, di ogni era attraversata da questo mondo di creatività, ho sempre ritrovato nell'armadio molti capi must. Perchè mi piacevano già!
E, quindi, mi sono detta:"Ma sperimentiamoli questi schemi precostituiti! E vediamo se riusciamo a sfatarne il mito dell'inviolabilità!"
Premetto che non avevo idea che questi puzzle stilistici prendessero il nome di "combo" (per quei due, massimo tre, che non lo sapessero, tale termine significa "combinazione").
Urge, a questo punto, uno dei mei immancabili aneddoti...
Io ho sempre associato il termine "combo" all'antipulci che uso sui miei coinquilini a quattro zampe (ndr: "frontline-combo"), perciò non riuscivo ad associare tale termine se non a qualcosa che avesse attinenza al mondo della fauna, con contatti con la sfera della moda: pensavo, che so, a qualche stampa animalier..! Giuro!
Capite, ora più che mai, quanto io sia estranea a certe dinamiche..!

 L'outfit del giorno vuole riprendere i tanto in voga abitini boho e accostarlo a qualcosa che non sia una giacca, una cintura in vita o un cardigan.
Partiamo, perciò da un pezzo Zara ('10), dalla delicata fantasia floreale, che risulta un po' azzardato per una pelle chiara come la mia, e che ho, quindi, coperto in maniera differente dalle chance appena elencate.
Ed eccomi a giocare la carta del maxi pull (firmato Pull&Bear '07, anche se l'accostamento dei termini è involontario), arricchito da una scollatura che non privi all'abitino di farsi ammirare e che, essendo a maglia estremamente larga, risulta perfetto per questi giorni tardivamente estivi.
Al collo, più per accostamento cromatico, che di tema, un ciondolo (ancora Pull&Bear) dall'argomento marinaro, che riprende il color corallo dei fiori e della borsa.
Non sto qui a dar basse lezioni di femminilità a nessuno, ma, va da se, che si possa far scivolare in maniera del tutto innocente, lungo la spalla, il maglioncino, con il risultato di movimentare il tutto.
Così come, in qualunque momento, specie in caso di calo di pressione dovuto all'afa (!), si può dirattamente eliminare il pezzo!
Ho abbinato un borsello firmato Zara, dal fresco color rosa, che da un tocco ulteriormente boho-chic all'insieme, anche se non consente di portarsi dietro nulla di più che un cellulare e qualche spiccio..!
 Mi è particolarmente piaciuto la vicinanza tra i due capi protagonisti, perchè sembravano andare perfettamente d'accordo, senza che uno rubasse la scena all'altro o ne turbasse la vestibilità.
Ai piedi, immancabili stringate, color verde marcio, firmate Oysho. Comode, comode, comode.
E' tutto!
Si tratta di un outfit assolutamente semplicissimo, giornaliero, ma, allo stesso tempo, di un pretesto per giocare un po'. 
Non potevo privarVi di una foto da backstage..!

Come avrete, forse, notato, ho dato una sistemata ai capelli: ecco perchè sembro, ancor più delle altre volte, non trovare pace e tormentare le ciocche che si ostinavano a cadermi davanti al viso.
Mie care Amiche, mi ritiro nei miei appartamenti e scivolo, anzi, crollo a letto!
A prestissimo, con altri dissacranti esperimenti...
Vi abbraccio,
P.

12 commenti:

  1. Tesoro mi piace moltissimo questo outfit! mi darò da fare per trovare un pull simile (che fra l'altro cerco da un paio d'anni :P) lo adoro! Con i capelli lisci stai ancora meglio, sei uno splendore! Ti abbraccio tesoro!

    RispondiElimina
  2. Ciao carissima, ti Stimo!devo confessarti che ogni giorno apro il tuo blog non solo per vedere le foto(che dovrebbe essere la cosa che attira di più nei soliti post), ma soprattutto per leggerti.
    Oggi, più che mai, mi hai dato la conferma di quanto tu sia molto vicina alle mie idee.Io leggo te e muovo la testa a mò di dire: "si,è vero!"...giù e sù, giù e sù...ahahahha....incerdibile!oramai sono tutte uguali...tutte le copie l'una dall'altra...non c'è esclusività....e questo mi rattrista...io non sono una "faschion addict" (ahahahah...non ci posso credere l'ho scritto veramente), xkè non ho la possibilità di comprare tutto quello ke vedo...(e vedo molto!), ma anche se lo fossi,non sarei mica contenta di somigliare anche lontanamente a qualcun'altra, o di somigliare alla"tendenza"!ho scritto molto...lo so!ma questo è un' argomento importante...ricollegabile a molto altro che non sia il vestire o l' agghindare!la massa io la.....detesto!Mamma mia..hai fatto uscire il pessimo che c'è in me questa mattina!ahahah!
    In ogni caso il tuo outfit mi ppiace moltissimo...io ho un maxi pull quasi uguale comprato da Bershka, da oggi sò come utilizzarlo, visto che non l' ho mai messo!tu sei splendida.I tuoi occhi danno una luce particolare!buonagiornata cara e scusami x lo sfogo mattutino!baci.

    RispondiElimina
  3. questo abbinamento mi piace particolarmente... sarà perchè amo i vestitini e i pull con gli scolli ampi! trovo che sia davvero azzeccato. brava!

    i capelli ti stanno d'incanto, anche se sono una fan dei capelli ricci.. avendoli anche io così ehehe.

    e quel rossetto... bellissimo! posso chiederti qual'è?

    un bacio dalla piovosa torino.

    I.

    RispondiElimina
  4. hai ragione pippy quando parli che le persone sembrano tutte fatte con lo stampino... è delirante.. e adoro le persone come te che amano distinguersi dalla massa.. anche io cerco sempre di essere diversa dalla massa!!
    parlando dell' outfit,beh le scarpe le adoro...anche l' idea del golfino bucato sopra bello cm sempre... baci cara a presto!

    RispondiElimina
  5. la cosa più bella è quando ti vesti in un modo, tutti ti dicono: ma come sei conciata?
    poi dopo un paio di anni quello stile diventa di moda, lo vedi ovunque e nessuno lo critica più....


    esempio: da giovane ero una mezza punk, mettevo le collant a righe e tutti mi ridevano dietro. dopo qualche anno i negozi tipo calzedonia vendevano solo quelle.

    lo stesso vale per le stringate che piacciono tanto a me e a te (tipo quelle che hai anche in questo outfit).

    e ne potrei fare a centinaia di questi esempi!

    RispondiElimina
  6. cavolo mi è venuto in mentre un altro esempio

    Il trench.

    quando lo portavo io mi chiamavano kojak, colombo, gadget ecc..

    nel giro di due anni tutte queste persone ne hanno comprato uno :)

    RispondiElimina
  7. ciao cara! prima di tutto devo dirti che con i capelli così stai BENISSIMO! e stai molto bene con la mise che hai proposto in questo post. Il rossetto ha un colore fantastico (cos'è?) e si abbina molto bene all'abitino floreale. La borsina è magnifica (e per restare in tema di "moda" ho giusto visto su Elle di questo mese che le microborse saranno un trend dell'inverno (apro una seconda parentesi per dire che "chi se ne frega però dei trend?, cioè io adoro sfogliarmi una rivista come Elle ma sinceramente non mi vesto in base ai suoi suggerimenti, in realtà da quando ho avuto possibilità di vestirmi scegliendo da sola cosa mettere vesto più o meno sempre scegliendo capi molto simili, tanto che quando compro qualcosa di nuovo il mio compagno immancabilmente mi dice: "ma non ce l'avevi già?" e io rispondo un po' offesa per la sua madornale svista "avevo una cosa simile ma in questo particolare assolutamente diversa!")) dunque dicevo? ah si... bell'outfit (ah! lo so che odiamo questa parola, ma mi è sfuggita!!!) e condivido le tue riflessioni sulla monotonia degli abbinamenti e detto da una monotona negli acquisti come me significa "ma che barba!!!" io vesto sempre uguale a me stessa, ovvio che ciò che compro è influenzato dalle mode del momento, ma individuo un filo rosso che accomuna il mio modo di vestire da almeno 15 anni a questa parte, questo penso che significhi, oltre che sono una persona monotona :), anche che ho dei gusti poco influenzabili e, per quanto il mio gusto in passato, come ancora oggi, sia stato criticato perchè ritenuto inadatto, io me lo tengo stretto perchè è l'unico che sento adatto a me.... ma quanto ho scritto? spero si capisca qualcosa da tutto questo insieme di parole!

    RispondiElimina
  8. Questo outfit è davvero delizioso ed è molto piacevole leggere i tuoi pensieri! Passa da noi se ti va,magari potremmo seguirci a vicenda,facci sapere!! ;)

    RispondiElimina
  9. Carissima Fly, ti seguo dall'alba dei tempi ("grigio topo motlo scuro" per intendeci) e ricordo bene questo vestitino perchè quando lo vidi nel video rimasi abbastanza perplessa, probabilmente perchè l'accostamento fiorellini/colore pastello chiaro mi dava un'aria sbiadita, quasi sciupata...
    Invece devo ammettere che sei riuscita a farmi ricredere, mi piace moltissimo l'accostamento del capo spalla con gli accessori. In particolare apprezzo la scelta di non abbinare le scarpe con la borsa, perchè le prime danno completano l'atmosfera romantica, la seconda riesce a rendere il tutto veramente allegro e vivace.
    L'unico appunto, ma si tratta di un dettaglio trascurabilissimo nell'insieme, sta nella scelta del rossetto, a parer mio troppo caldo per il tuo incarnato.
    Devo farti comunque i complimenti per avermi fatto cambiare idea. Un saluto!

    RispondiElimina
  10. @ Cristina: Sono contentissima di averti dato uno spunto: troppo spesso si vedono le stesse combinazioni: sono carinissime, ma è bello cambiare! Grazie per i complimenti: vedremo se lo penserai ancora dopo avermi visto con i capelli privi di messa in piega! XD Un bacione

    @ Stefania: Macchè scusarti: io sono felicissima che condivida! Ero unpo' titubante sul pubblicare o meno certi pensieri, perchè sono facilmente fraintendibili, specie da chi non vuole leggere nel senso autentico le mie parole. Non riesco ad accettare certe "tendenze" che fino a poco tempo fa facevano inorridire coloro che ora le vestono solo per averle viste indosso a "vip": cercate rassicurazioni? Credete che un paio di scarpe attutisca le vostre insicurezze? Mah, hai ragione, si sconfina il un ambito ben più ampio e insidioso, direi... Mi fa piacere che tu possa sfruttare questo suggerimento: anche io ho sempre amato questo pull, ma credo che questa sia una tra le soluzioni migliori che possano comprenderlo! Un bacione e...dilungati più spesso, sfogati e tira fuori il peggio: sei grande! =)

    @ Akuaduulza: Fosse per me, vorrei nuovamente i miei boccoli: fino a qualche anno fa sembravo Shirley Temple, ma poi, come per magia (anzi, per un sortilegio, probabilmente) si sono, via via, afflosciati...
    Il rossetto è il realtà una matita per labbra: Mouth Off di Mac (collezione primavere/estate 2010, se vuoi vederla meglio c'è un mio video del tipo "spring colour forecast", mi pare), la adoro letteralmente!
    Voglio sfruttare molti degli abitini che ho, quindi, spero di darti sempre nuove idee! Bacioni =)

    @ Veronica: E' una cosa che mi scoccia, perchè, per quanto carine si possa apparire, si tratta di una copia sbiadita e impersonale.
    Mi fa piacere che ti piaccia l'outfit, un bacione =)

    @ Nadia: Ma la cosa peggiore è che poi non ti danno nemmeno soddisfazione:"Ma mica prima si usava..."... Ma che cavolo significa??!! Ho sempre preferito la vita alta: "Sembri mia nonna!"... Ora, "Ma com'è chic la gonnellina boho-chic"... Lasciamo perdere, sennò mi altero troppo! Ci siamo capite e la pensiamo allo stesso modo! Un bacio

    @ Mimi: Mia cara Amica, grazie mille dei complimenti: come sempre mi fai alzare dal suolo! La matita per labbra è Mouth Off di Mac (ed. lim. p/e '10), uno spettacolo di colore! Vengo al node centrale: concordo in tutto quello che dici. ANche io sono monotona: vesto moltissimi stili diversi, ma quello che non mi piaceva 20 anni fa, non mi piace nemmeno oggi. Non solo, anche se una cosa mi dovesse paicere, se non la trovassi adatta al mio fisico, non la indosserei: le ragazsze, molto spesso, sorvolano questo particolare (e non c'entra la taglia, non c'entra nulla). Sfoglio anche io le riviste, seguo blog, tendenze sfilate, ma capita che non lo faccia anche per anni e, anche se mi sento emarginata quando si parla degli irresistibili pull di Isabel Maurant, o delle Lita di J. Campbell e roba simile, perferisco accostarmi a un pezzo autonomamente e non perchè sia un must-have. Insomma, ci irtroviamo sulla stessa posizione. Ti abbraccio forte, buonanotte =)

    @ Underguru: Mi fa piacere ragazze che vi sia piaciuto il formato del mio blog! Certamente, possiamo seguirci a vicenda, Vi aspetto! =)

    @ Sophie: Anche stavolta hai beccato il mio ragionamento: volevo evitare l'effetto bambolina (mi annoia e, inoltre, non ne ho l'età!), quindi l'ho smorzato nel colore con le scarpe e nel genere con la borsa! Il vestitino, in sè, è triste, hai ragione, ma spesso certi capi si possono fare rivivere con poco! Il rossetto, in realtà, è uno dei miei preferiti, proprio per il colore acceso, ma è questione di gusti: l'ho scelto per dare anche con il trucco una sferzata di colore all'outfit e per enfatizzare il verde dei miei occhi (mica scema!)... L'ho indossato anche nell'outfit "Just like MacGyver", forse in quelle foto rende meglio! Grazie infinitamente di tutto: leggere le tue parole mi ha lusingato! Un affettuoso saluto!

    RispondiElimina
  11. Con immenso orgoglio ti rivelo che ho 2 golfini simili..l'anomalia stà che li ho trovati nell'armadio della Nonna (classe 1928)..!Sai cosa intendo se accenno a l'emozione di aprire gli armadi proibiti!
    PS: i post con la "ciurma" di bestioline casalinghe sono i più belli!Ne voglio ancora!!!

    RispondiElimina
  12. Ciaooo, leggerti è sempre un piacere..mi perdo nel tuo stile ironico e "pieno di te" nel dire ciò che pensi...
    Premetto che parlo da profana, non sono una modaiola alternativa, anzi ho gusti molto semplici e ti ammiro proprio per il tuo stile creativo e originale!!
    condivido molto quello che ho letto anche nei commenti..gli outfits sul web si moltiplicano così come i fashion blog..la sensazione è quella di vedere copie delle copie della copia..:-)
    I brand di lusso vengono messi sempre in risalto come una conquista (mha di cosa poi??) a cui seguono i soliti abbinamenti da depliant pubblicitario..
    Mi chiedo: se non si ha niente da dire è necessario parlare per forza?
    Ognuno di noi ha qualcosa da trasmettere agli altri quindi non capisco perché ci si debba omologare così tanto, perdendo la propria identità..rischiare di essere se stessi sarà così pericoloso?
    Baci

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Si è verificato un errore nel gadget