martedì 2 agosto 2011

Parliamo di scarpe: sarò stringata.

Come da titolo e da foto di presentazione, il presente post vuole semplicemente offrirVi una panoramica su quella che è, fin da piccola, una mia passione in fatto di calzature.
Ho da sempre avuto una propensione per le scarpe stringate: mi piacevano da matti quelle di mio padre, con tutti quei forellini sulla punta, che disegnavano classici ghirigori, come per ogni buon Duilio (o wingtips, o "a coda di rondine , ancora, spectators) che si rispetti.
Ma, ai tempi, la legge della moda non concedeva simili voli di fantasia e, perciò, me ne sono stata buona buona ad aspettare il momento che - ne ero certa - sarebbe arrivato.

Dapprima timidamente, come una tendenza di nicchia, ora più disinvoltamente, le scarpe allacciate, dalla linea che fa spesso l'occhiolino ai modelli maschili, è un'ondata che serpeggia tra i nostri piedi ormai da almeno un triennio ed io ho iniziato a raccoglienre i frutti sin dall'inizio.
I modelli che Vi mostro sono, però, frutto delle razzie favorite dai saldi e posso affermare di aver fatto ottimi acquisti, per qualità, modelli e - complemento perfetto per la più completa soddisfazione - per prezzi.
Vediamo se questa carrellata riesce, nonostante i saldi siano ormai agli sgoccioli, a favorire qualche ispirazione dell'ultimo momento!

Questo delizioso modello bicolore porta la firma di Zara (€6) e mi è magicamente apparso davanti senza che lo avessi notato nei mesi scorsi. Meglio tardi che mai!
Anche Oysho (€10) mi ha stupito con questa proposta che si distingue, nonostante il materiale eco, per morbidezza e solidità.

Pull&Bear (€20), invece, ha avuto un'apparizione soltanto nella mia nuova scarpiera, ma - lo affermo orgogliosamente - queste scarpe sono davvero ben fatte: in pelle docilissima e di una colorazione delicata, sono, a mio parere, particolarmente eleganti.
Tornando a spese più contenute, Zara (€6) ha fatto bis! Ebbene, queste scarpette in vernice nera, mi hanno visto indecisa nella scelta, perchè si contendevano un posto in casa con le gemelline vestite di rosa (€10) e dall'aria ben più estrosa!
Inutile dire che ho accontentato entrambe le versioni!
H&M non poteva non lasciare letteralmente lo zampino nel mio guadaroba... E lo fa fatto con queste comode brogues (grazie Sabri!) in ecopelle color giunduia (€10), disponibili anche in nero e rosa cipria.
Zara colpisce ancora con questo modello (€10) totalmente traforato e dalla consistenza molto affidabile. 
Un altro acquisto (€10 a paio) "gemellare", ancora una volta firmato Zara, mi accarezzerà, in versione marrone chiaro, quasi cammello...
...e in veste più chiara, bianco sporco. In pelle, promettono di rispettare i miei talloni: ci sarà da fidarsi..? Pare di sì!
Concludo la rassegna con questi scarponcini Zara (€15), che vorrebbero raggiungere pari dignità delle mie amatissime Dr.Martens, ma che, solo per la storia che hanno percorso (è il caso di dirlo!) queste ultime, possono augurarsi soltanto di essere degne di riposare sullo stesso scaffale accanto a loro..!
Scherzi a parte, mi piacciono molto e la qualità di cui sembrano rivestite ben mi fa sperare che mi riparino nei mesi invernali. 
Mai nessun paio di anfibi, scarponi, stivaletti allacciati & co. potrà mai sostituire le mie ormai mitiche Dr.Martens color vinaccia , neanche un paio identico! Ma il motivo non risiede nella marca, nel colore, nella qualità o nella moda (in tutto ciò che riguarda il mio modo di vestire, poi, quest'ultima voce è sempre stata e sempre sarà incidentale...): il valore di quelle scarpe sta nei ricordi, lunghi 15 anni, che hanno attraversato e dei passi avanti (e qualcuno indietro, lo ammetto!) che mi hanno visto fare...
Ma questa - direbbe qualcuno - è un'altra storia..!
Come avrete notato, Zara, quest'anno, ha sicuramente il primato per aver fatto più e più volte breccia nel mio cuore e si prende la responsabilità non da poco, visto quanto io cammini, di portarmi a spasso nei prossimi mesi: per quanto leggere e confortevoli siano, infatti, queste scarpe, esse non costituiscono, tuttavia, l'ideale di calzatura che ho in mente (e ai piedi) per affrontare i mesi estivi. 
Libero le mie estremità inferiori già a maggio e mi rifiuto di rinchiuderle nuovamente prima di fine settembre!
Certo è che, con una gamma simile, il ritorno alle abitudini delle stagioni fredde mi sarà meno spiacevole..!
Vi abbraccio come sempre e Vi ringrazio per ogni volta che passate a leggermi, osservarmi e darmi la gioia che mi da ogni Vostro saluto!
Buona serata,
P.

4 commenti:

  1. Uh, le bicolori le avevo addocchiate settimana scorsa: ammetto, ho pensato che le avresti comprate... vinco qualcosa? :P
    Carissima, mi sopravanzi di km nelle stringate, io ne ho solo 3paia (il classico lavorato inglese, quelle rosa di cui ti parlavo e un favoloso modello da maestra/collegiale di mia madre -un po' da sistemare, ma sono comodissime-)
    Ma siamo compagne di Dr.Martens: quando ci penso...le portavo tutto il giorno, ogni santo giorno, le avevamo tutti...meritano l'onore delle armi quelle scarpe, hanno calzato una generazione (momento di composta commozione...)
    Un saluto (ma anche due ^_^), Francesca

    RispondiElimina
  2. CaVa, io adoVVo le stringate!
    Ma devo ammettere che sono stata una di quelle che all'inizio diceva: "Ma sembrano le scarpette per giocare a Bowling! Mah.."...ora ne possiedo già qualche paio...insomma una delle rare occasioni in cui il mio fiuto da trend-setter ha fatto cilecca! =P

    Bellissima collezione! E se trovo le prime, sappi che te le copierò: sono bellissime! *.*

    Abbi una splendida giornata, caVa!

    RispondiElimina
  3. adoro!!

    mylowocostcloset.blogspot.com

    RispondiElimina
  4. Sono impressionato, devo dire. Davvero raramente ho incontrato un blog che è ogni educativo e divertente, e lascia che ti informa, ti avrà colpito il chiodo sulla testa. Il tuo concetto è eccezionale, la difficoltà è una cosa che non gli individui sono sufficienti parlando intelligente circa. Sono molto felice che mi sono imbattuto in tutto questo nella mia ricerca per una cosa riferendosi a questo.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Si è verificato un errore nel gadget